Winter sea stories: Gallipoli e Porto Cesareo

WINTER SEA STORIES

LU SULE, LU MARE E LU IENTU: UN VIAGGIO ALLA SCOPERTA DEL MARE D’INVERNO TRA GALLIPOLI E PORTO CESAREO

 

Il mare incanta, commuove, spaventa, fa anche ridere, alle volte sparisce, regala ricchezze, non dà risposte, è saggio, è dolce, è potente, è imprevedibile. Ma soprattutto: il mare chiama.                           (Alessandro Baricco)

 

Il mare d’inverno è unico. Svegliarsi all’alba per veder sorgere il sole che illumina la spiaggia deserta e sentire sulla pelle l’aria fresca è una bellissima esperienza. Inizia così la quarta tappa del viaggio Delicius a Gallipoli, perla della costa ionica.

Vagare tra i vicoli del centro storico di Gallipoli è come tornare indietro nel tempo in un groviglio di stradine suggestive dove i colori caldi delle case, i panni stesi, le apecar, le antiche chiese, le botteghe di prodotti tipici, l’odore di pesce alla griglia animano questa cittadina: è proprio come Sergio Rubini le dà forma nel film “L’anima gemella”.

Gallipoli è visitare la Biblioteca comunale, il Museo del Mare, il Museo Civico e le numerose chiesette sparpagliate qua e là per la città. Gallipoli è anche visitare il frantoio ipogeo del 1600 che produceva l’olio lampante, impiegato come combustibile nelle lampade per l’illuminazione domestica.

Per la pausa pranzo non potete perdere l’occasione di assaggiare la scapece, un piatto tipico gallipolino a base di pesce fritto “pupiddhi”, pane grattugiato, olio di oliva, aceto e zafferano.

Dopo pranzo raggiungete il Castello, nel centro storico, passando per il ponte seicentesco incorniciato dai bastioni eretti alla fine del XV secolo per proteggere la città dalle invasioni nemiche e raggiungere a piedi l’isolotto circondato da un mare cristallino e collegato alla terraferma da un ponte. Percorrete la passeggiata panoramica, detta “la Riviera” e scattate foto meravigliose da portare dietro come ricordi indelebili.

Non perdetevi la Basilica di Sant’Agata, eretta nel cuore della città vecchia, dall’interno ricco di apprezzabili altari, preziose tele; la chiesa di Santa Maria della Purità, anch’essa ricca di stucchi, tele e marmi; la chiesa di San Francesco da Paola, dal maestoso altare e la chiesa di San Francesco d’Assisi, dall’interno a tre navate e con ben dieci maestosi altari barocchi.

Per merenda fate un salto da Vecchio ingrosso per assaporare un ottimo pasticciotto.

Gallipoli, d’inverno, si colora di mercatini sul mare che, con le loro luci bianche, riflettono sull’acqua dando vita ad uno scenario davvero suggestivo, specialmente al tramonto. Da non perdere la vista dall’alto dei muraglioni!

Per cena vi consigliamo il ristorante la Giudecca che propone piatti a base di pesce fresco e selezionato. Non perdetevi i gamberoni viola di Gallipoli al sale e il tiramisù sbagliato con amaretti e crema mascarpone.

La seconda tappa del nostro viaggio alla scoperta della penisola salentina è Porto Cesareo. Sarete subito accolti dalla sua spiaggia bianchissima e da un arcipelago di isolotti che si riflettono nel calmissimo mare cristallino.

Porto Cesareo è noleggiare un risciò e raggiungere la Torre Cesarea che dà il nome al paese e dal lungomare arrivare alle stradine strette del centro storico e perdersi tra le case bianche e le antiche costruzioni salentine, in una città dove antichità e modernità si mescolano insieme regalando a Porto Cesareo un’atmosfera calda e accogliente.

In una bella giornata di sole non può mancare la visita alla Palude del Conte e alla Duna Costiera. Vi accoglierà un paradiso allo stato puro: mare pulito e cristallino, spiaggia bianca, e dune che raggiungono la costa del mare.  Portate con voi una coperta da adagiare sulla spiaggia per rilassarvi e ascoltare i suoni delle volpi nascoste tra i cespugli e lo stridio dei falchi alla ricerca della loro preda.

Se siete amanti delle camminate e delle biciclettate, ma soprattutto del pesce, raggiungete Torre Lapillo e fate una sosta da Pascheria 3.0 un locale imperdibile: si può scegliere il pescato del giorno direttamente dal bancone che poi verrà cucinato al momento.

Termina così anche questa tappa alla scoperta dei mari più belli d’inverno. Vi aspettiamo al prossimo viaggio Delicius nella terra degli arrosticini!

Per ulteriori informazioni circa la città e gli eventi in programma consultate il sito del Comune di Gallipoli  e quello del comune di  Porto Cesareo.