Il nostro futuro ha bisogno di scelte sostenibili

15 marzo 2021

IL NOSTRO FUTURO HA BISOGNO DI SCELTE SOSTENIBILI

Il 79% delle nostre alici vengono confezionate in un imballo di vetro, il restante 20% è rappresentato da alluminio e solo 1% da plastica. Siamo fortemente convinti che scegliere materiali completamente riciclabili nel nostro settore sia un impegno fondamentale.

Come sottolinea Co.Re.Ve. (Consorzio nazionale per la raccolta, il riciclo e il recupero del vetro) il vetro è un materiale da imballaggio riciclabile al 100%, senza limiti o integrazioni. Ad una perfetta sicurezza e tutela dei cibi e del gusto, unisce caratteristiche di sostenibilità senza eguali. Con il percorso di riciclo, il vetro torna a “vivere” all’infinito in nuovi contenitori pronti per essere utilizzati dai produttori di vino, birra, liquori, bibite, succhi, olio, aceto, passate, sughi, sottoli e sottaceti, marmellate, miele ed anche acqua e latte, rientrando nelle nostre case con la spesa di tutti i giorni.

In Italia, ogni anno, i cittadini riciclano ben il 77% degli imballaggi in vetro che acquistano.

Un grande risultato che può però ancora crescere, considerando che la quota di raccolta differenziata in molte aree del nostro Paese è ancora superiore.

Differenziare correttamente fa la differenza sul percorso di riciclo. Dev’essere prestata attenzione nel separare e conferire in maniera corretta i rifiuti di imballaggi in vetro a fine vita.

L’importante è seguire poche e semplici regole:

  1. conferire solo ed esclusivamente bottiglie e vasetti di vetro;
  2. non conferire insieme alle bottiglie e ai vasetti il sacchetto di plastica che li ha contenuti, il quale deve andare nella raccolta differenziata della plastica;
  3. non conferire insieme alle bottiglie e ai vasetti gli inquinanti più frequenti e dannosi, i cosiddetti “falsi amici” del vetro, cioè: piatti, tazzine o altri oggetti di ceramica, bicchieri o altri oggetti di cristallo, contenitori in pyrex; tutti rifiuti che vanno messi nei contenitori della raccolta indifferenziata.

La raccolta differenziata del vetro può essere svolta con modalità stradale (campane) oppure “porta-a-porta”. In ogni caso, è importante che nel trasporto fatto dal gestore della raccolta il materiale non sia frantumato eccessivamente, in quanto pezzetti molto piccoli di ceramica, cristallo o pyrex, sfuggono alla selezione degli inquinanti operata nell’impianto di trattamento e rovinano gli sforzi virtuosi fatti dai cittadini.

Aiutaci anche tu! Il nostro futuro ha bisogno di scelte responsabili.

#SustainablyDelicius